“Come posso capire se mio figlio (o mio marito, o un mio caro) fa uso di cocaina?”
“Quali sono i tipici atteggiamenti del cocainomane che devo osservare?”

Queste sono le domande che ci sentiamo porre più spesso.
Riconoscere una persona che fa uso di cocaina non è facile né immediato soprattutto se non la conosciamo bene. Così di fronte a comportamenti sospetti spesso i familiari o gli amici non sanno cosa pensare o come comportarsi. Preoccuparsi o cercare una risposta ai sospetti è comunque doveroso.

In Italia, secondo la relazione al parlamento del 2017, la cocaina è stata usata dal 6,8% della popolazione generale almeno una volta nella vita e dall’1,9% nell’ultimo anno. Se analizziamo solo i giovani adulti ( 15-34 anni) la percentuale sale all’8,3 nella vita e all’ 1,6% nell’ultimo anno.

Con questo scritto vorremmo riassumere quali sono i segnali sia fisici e comportamentali a cui prestare attenzione per capire se chi vi sta accanto fa uso di cocaina.

Capire ed intervenire in modo corretto, prima possibile, può letteralmente salvare la vita al nostro caro!

Riconoscere un cocainomane: il comportamento

I segnali d’allarme principali sono da cercarsi nel comportamento della persona o meglio nei cambiamenti dei comportamenti usuali, quali:

  • Minore interesse verso il mondo esterno
  • Sbalzi di umore, aggressività, ricerca di denaro
  • Smarrimento, isolamento, confusione mentale
  • Perdita di interesse per gli stimoli naturali

Se il vostro caro dimostra un interesse sempre minore per gli amici, gli sport e gli hobby che prima amava, o persino per il proprio lavoro siamo di fronte a un segnale molto forte.
È possibile che la droga stia diventando il suo unico interesse per cui Il tempo che prima impiegava per coltivare relazioni sociali, passioni, lavoro adesso lo usa solo per procurarsi ed usare la cocaina.

La cocaina può far insorgere, anche in soggetti prima normali, paranoie, manie di persecuzione e disturbi psichiatrici di vario genere. La sostanza altera il funzionamento cerebrale quindi la percezione del mondo e i comportamenti della persona.
I parenti e gli amici notano allora sbalzi di umore imprevedibili, aggressività e scatti di violenza immotivati.
Potrebbero anche verificarsi agiti che altrimenti non si spiegano: ad esempio, una persona nota per essere corretta ed onesta, che arriva a rubare denaro o inizia a raccontare tante bugie.

Spesso è assente, si chiude in sé stesso e non presta attenzione agli altri o al contrario, può mostrarsi eccessivamente gioviale ed allegro, ma al tempo stesso confuso e incapace di formulare pensieri coerenti.

L’interesse per gli stimoli naturali come cibo, sonno o sesso sono diminuiti nettamente.

Cosa spinge all’uso di cocaina

Riconoscere chi fa uso di cocaina è più semplice se si ha ben chiaro il quadro complessivo della persona, il suo carattere, le sue motivazioni e le sfide in cui si è impegnato nella vita. Un amico o un familiare attento può capire se nella sua vita c’è qualcosa di nuovo non altrimenti spiegabile se non con la droga.

Come per altre droghe, le cause per cui si inizia ad usare cocaina possono essere molte; in tutti i casi è una scelta individuale più o meno condizionata.

  • Si può ricercare un eccitamento che non si riesce a ottenere dagli stimoli della vita quotidiana.
  • Si può essere in preda a sentimenti negativi, o relazioni difficili, e l’uso di cocaina apparire allora come una via di fuga.
  • Può essere un tentativo di allontanare una depressione o dimenticare un trauma mai completamente superato.
  • Può essere semplicemente la risposta ad un senso di inadeguatezza o un tentativo di migliorare il proprio status di fronte agli altri. Una Persona che vuole mostrarsi più forte nel gruppo sociale che frequenta (e dove magari già gli altri fanno uso di cocaina).
  • Persone che, erroneamente, cercano aiuto per avere un rendimento maggiore nello studio e nel lavoro.

È importante capire quindi se il proprio caro è in uno stato di vulnerabilità tipo quelli sopra descritti. La cocaina è una sostanza subdola, crea dipendenza psicologica fin da subito e altera le percezioni individuali. Generalmente l’utilizzatore nega, a sé stesso e agli altri, di avere un grave problema.
Non ho nessun problema faccio solo uso qualche volta di cocaina come fanno tutti.

Se ci sono dubbi…

Se pensate o avete il sospetto che il vostro caro faccia uso di cocaina chiedete aiuto, rivolgetevi subito a un professionista delle dipendenze.

Un programma terapeutico ben strutturato aiuterà il vostro caro a riprendere il controllo della propria vita e ad affrontare e risolvere le motivazioni che ne hanno condizionato l’uso.

Prima si inizia un trattamento adeguato maggiori sono le possibilità di successo.

Riprendi il controllo della tua vita, libero dalla dipendenza.

I nostri servizi sono adesso disponibili anche online.