Sebbene la Dipendenza Affettiva non rientri tra i disturbi mentali catalogati nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM 5, American Psychiatric Association, 2013) può essere inclusa nelle Nuove Dipendenze comportamentali, tra cui la dipendenza da Internet, il gioco d’azzardo patologico, la dipendenza da sesso, la dipendenza da sport, lo shopping compulsivo, la dipendenza da lavoro.

Analogie tra la dipendenza affettiva e le dipendenza da sostanze

Se proviamo infatti a confrontarla con la dipendenza dalle sostanze più conosciute, notiamo diverse analogie che possono essere elencate mediante delle caratteristiche fondamentali che alcuni studiosi hanno cercato di delineare:

  1. Esistenza di una sindrome da astinenza per l’assenza dell’amato, caratterizzata da significativa sofferenza e un bisogno compulsivo dell’altro;
  2. Considerevole quantità di tempo speso per questa relazione (nella realtà o nel pensiero);
  3. Riduzione di importanti attività sociali, professionali o di svago;
  4. Persistente desiderio o sforzi infruttuosi di ridurre o controllare la propria relazione;
  5. Ricerca della relazione, nonostante l’esistenza di problemi creati dalla stessa;
  6. Esistenza di difficoltà di attaccamento, come manifestato da uno dei seguenti:
    • ripetute relazioni amorose esaltate, senza alcun periodo di attaccamento durevole;
    • ripetute relazioni amorose dolorose, caratterizzate da attaccamento insicuro.

Riconoscere la dipendenza affettiva

È spesso difficile riconoscere, se si è nella relazione, il momento in cui compiamo il passo che ci porta verso quello che crediamo un ‘amore sano’ ma che in realtà si rivela essere un ‘amore patologico’. Il meccanismo relazionale può essere talmente connaturato in noi, talmente conosciuto, sin dalle prime esperienze di attaccamento, che ci sembra ovvio considerare l’amore un sentimento tormentato, in continua tensione, in cui lottare per ottenere attenzione, subire per non essere abbandonate, annullarci per non dover rinunciare ad un ideale di amore.

Il passaggio da una sorta di dipendenza positiva, se ricambiata, ad una negativa se unilaterale e quindi inappropriata e tossica avviene quando il desiderio si trasforma in bisogno necessario, il piacere in tormento e sofferenza. Ed il meccanismo della dipendenza sta nel fatto che, consce delle conseguenze negative, ci ostiniamo a mantenere questo vincolo che ci sembra indissolubile, pervasivo, indispensabile per poter vivere.

conseguenze-della-dipendenza-affettiva

Quali possono essere le conseguenze della dipendenza affettiva a lungo termine?

Immaginatevi di istillare ogni giorno delle gocce di veleno in una pianta… ogni giorno una goccia in più, e immaginate che inizialmente queste sembrino puro nutrimento… ti nutro… ti arricchisco …ti faccio sembrare talmente florida e talmente perfetta che nessun segno di debolezza potrà essere visto.

Pian piano quelle gocce aumentano sempre di più e la loro potenza distruttiva si rende quindi sempre più evidente… inizia la sofferenza, il tormento…

Ma non può essere che ciò che ci ha nutrito così profondamente possa distruggerci con la stessa intensità!

La pianta si adatta, mette radici più profonde, le cambia, le sue foglie non saranno più robuste e verdi, ma inizieranno ad ingiallire… questa relazione si sta rivelando tossica… ci cambia… ci consuma… ci priva di ogni energia… ma siamo ancora così vincolate a quel minimo nutriente che sembrava darci così vigore che non possiamo abbandonarlo… tradiremmo noi stessi.

Ma in realtà è proprio quello che stiamo facendo!

Capire di essere dipendenti da una persona

Chiunque guardi da lontano quella pianta direbbe che sta morendo… ma non noi… fino a quando avremo l’ultima foglia che tenta di rimanere adesa al suo tronco.

In fondo è quello che ci accade…

Tutti i nostri pensieri sono assorbiti, diventano ossessionanti, non riguardano più noi ma l’altro, non esistiamo più per noi stesse.

L’unica forza che ci spinge ad andare avanti è resistere, resistere e negare pur di non dover lasciare andare, non sappiamo più il valore autentico di ciò che abbiamo, ma l’importante è non perderlo. Gli stessi comportamenti problematici si ripetono senza fine e senza un fine.

Si spengono le passioni, la giornata è così fitta di pensieri, così pesante ed insostenibile che preferiremmo non affrontarla più.

La nostra mente ed il nostro corpo ne risentono, dal punto di vista biologico l’ormone dello stress, il cortisolo, aumenta e si mantiene costantemente alto… il corpo e la mente non riposano mai… è un lento ma progressivo consumarsi.

Fino a quando non riusciremo a fermarci e guardare quello che sta realmente accadendo, chiedere aiuto per riuscire a percepire ancora la vita reale, l’ansia, la depressione, l’insonnia saranno problemi comuni, a cui rischiamo di abituarci pur di non affrontare la dipendenza.

Prenota una Consulenza Online

Ottieni conforto immediato, parlando comodamente online con un nostro specialista.

Controlla i giorni disponibili

In base alle tue preferenze ed esigenze scegli quando vuoi entrare in contatto con il nostro specialista.

Completa il pagamento

Paga in tutta sicurezza attraverso la piattaforma Paypal. Puoi usare il tuo account o

Parla con chi sa ascoltarti

Durante la consulenza un nostro specialista sarà pronto ad ascoltarti e aiutarti a capire meglio i tuoi problemi e come risolverli.